Motori Green è tutto ciò che c'è da sapere sul mondo dei motori elettrici.

Aprilia eSR2

Il DNA corsaiolo della casa di Noale si trasferisce anche nelle vie della città: ecco eSR2, il nuovo monopattino elettrico di Aprilia.

Anche Aprilia si getta nella mischia dei monopattini elettrici: dopo il modello eSR1 uscito lo scorso anno, la sua gamma si arricchisce con il più sportivo eSR2

DOPPIA FORCELLA
Pulito ed elegante il design, che si caratterizza per la grafica sportiva, ma soprattutto per la presenza degli steli cromati delle due sospensioni anteriori, che permettono di attutire i colpi e le vibrazioni delle irregolarità del manto stradale.

Motore potente

L’Aprilia eSR2 è spinto da un motore brushless da 350 W, collegato a una generosa batteria da 288 Wh che dovrebbe garantire un’autonomia superiore ai 25 km. Come per il Ducati City Cross-E, le modalità di guida sono tre:

  • Eco – velocità limitata a 6 km/h, per muoversi nelle aree pedonali
  • Drive – velocità limitata a 20 km/h, per massimizzare l’autonomia
  • Sport – velocità limitata a 25 km/h, per muoversi con maggior rapidità 

Gli pneumatici da 10” hanno la camera d’aria per migliorare il comfort in movimento. Oltre a quella anteriore, è presente anche una sospensione a molle al posteriore. Due freni a tamburo davanti, mentre dietro agisce il freno motore. Completa la dotazione di sicurezza: campanello sul manubrio, fari a LED davanti e dietro, grafiche catarifrangenti su tutto il telaio.

App dedicata
Anche il monopattino di Aprilia può essere abbinato alla app dedicata (sviluppata da Italdesign, simile a quella usata da Ducati ma con la grafica adattata alla casa di Noale), da cui tenere sotto controllo funzioni e prestazioni del mezzo, il livello di carica della batteria, la distanza percorsa e l’ultima posizione memorizzata. La app è gratuita, e disponibile su Google Play e App Store.

PREZZO
Già disponibile presso i negozi della grande distribuzione, nei retailer di elettronica di consumo e nei principali store online, Aprilia eSR2 è venduto al prezzo consigliato di 559 euro. Nel prezzo è inclusa l’assicurazione Tutela Famiglia di AXA Assistance.

Leggi di più

Interviste Commenti (0) |

Due ruote di mobilità sostenibile

Dal 22 ottobre è arrivato a Napoli Reby, il monopattino elettrico in sharing per la mobilità urbana.

Abbiamo intervistato Alessandro Polverino, responsabile Logistica e Gestione Sharing Mobility per K-City, che ci ha spiegato come funzionano questi nuovi mezzi di trasporto del tutto Green.

Utilizzare un monopattino elettrico è molto semplice e bastano pochi passi. 1. Scarica la App Reby sul tuo smartphone; 2. Verifica la posizione dei monopattini ed individua quello più vicino a te sulla mappa; 3. Raggiungilo e sbloccalo col tuo cellulare. A questo punto sei pronto a partire, raggiungi la tua destinazione e lascia lì il monopattino.

Alessandro, come è stata accolta questa novità?

Attualmente ci sono 250 monopattini nei quartieri Chiaia, Vomero e Arenella e altri 150 sono in arrivo per Fuorigrotta. Solo il primo giorno sono state fatte 116 corse e fino ad oggi la media è stata di 560 corse al giorno.

Ma di che distanze parliamo? Le persone per quanto tempo usano i monopattini?

La corsa media è di circa 10 minuti: meno di 2 Km.

Un utilizzo decisamente urban, quindi. Sembra un grosso cambiamento per la mobilità! Vale per tutte le fasce d’età?

L’utilizzo del mezzo è semplice, basta avere un po’ di equilibrio quindi può essere usato da chiunque.

Esistono delle regole di utilizzo? Sono compatibili con il Codice della Strada?

Certo che ci sono delle regole: l’utente le legge e le accetta prima di iniziare l’utilizzo. Non si tratta di un vero e proprio codice ma, innanzitutto, quando si lascia il monopattino è necessario scattare una foto che lo inquadra nel luogo in cui è in sosta e poi ci sono delle persone preposte al controllo che, se è il caso, applicano delle multe addebitate sul credito in App.

Leggi di più