Motori Green è tutto ciò che c'è da sapere sul mondo dei motori elettrici.

Auto, Green News Commenti (0) |

NISSAN ED ENEL PRESENTANO E-ASY ELECTRIC

Nissan Leaf in ricarica alle colonnine della sede di Roma di Enel X per il lancio dell’accordo tra Enel X e Nissan.

Nissan, Enel Energia ed Enel X, offrono ai clienti che acquistano una nuova LEAF 100% elettrica, vantaggi economici per la ricarica del veicolo e per la fornitura di energia domestica e professionale.

Con E-ASY ELECTRIC, la soluzione integrata pensata da Nissan, Enel Energia ed Enel X, tutti i clienti che scelgono la nuova Nissan LEAF 100% elettrica potranno ottenere fino a 10.000 km gratis* di mobilità elettrica.

Aderendo all’iniziativa E-ASY ELECTRIC, i clienti che acquistano la nuova LEAF ricevono subito un voucher da 480 kWh, ovvero fino a 2.800 km gratis*, per la ricarica dell’auto presso gli oltre 12mila punti di ricarica della rete nazionale di Enel X, accessibili tramite app JuicePass di Enel X.

Al vantaggio immediato e dalla durata di due anni dall’attivazione del coupon, se ne aggiunge un altro in bolletta, con un bonus fino a 240 euro, ovvero fino a 7.200 km gratis* di mobilità elettrica, grazie all’offerta SPECIALE LUCE 240 di Enel Energia.

ROMA, ITALIA – 12 GENNAIO 2021 – Foto alla Nissan Leaf in ricarica alle colonnine della sede di Roma di Enel X per il lancio dell’accordo tra Enel X e Nissan.

Marco Toro, Presidente e Amministratore Delegato di Nissan Italia, afferma: “Nissan è l’unica casa nel panorama automobilistico ad offrire un test drive di 48h su un veicolo 100% elettrico ed oggi diamo una nuova scossa in favore dell’ambiente con il lancio di questa iniziativa integrata, confermando il nostro impegno nell’avvicinare sempre più clienti alla mobilità elettrica, con una serie di vantaggi che uniscono in una sola offerta molto accessibile la Nissan LEAF, la ricarica e la fornitura di energia.

“La mobilità elettrica è una opportunità imperdibile, ormai alla portata di tutti” dichiara Nicola Lanzetta Responsabile Mercato Italia di Enel. “Può essere la porta di accesso a numerosi vantaggi, anche per la fornitura di energia per casa, negozi e uffici. Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa partnership con Nissan ed Enel X perché rappresenta un’ulteriore semplificazione e opportunità di risparmio per i nostri clienti.”

“Siamo molto soddisfatti della collaborazione con Enel Energia e Nissan che ha portato alla realizzazione di E-ASY ELECTRIC, un’offerta innovativa che combina soluzioni di mobilità elettrica con quelle di fornitura di energia” dichiaraAugusto Raggi, responsabile Enel X Italia. “Lavoriamo a stretto contatto con le più importanti aziende del Paese per mettere a disposizione di chi possiede un veicolo elettrico servizi di ricarica facili da utilizzare grazie all’app JuicePass, e l’accordo di oggi è un chiaro esempio dell’impegno in questa direzione”.

Nissan è l’unica marca sul mercato che ha esteso i test drive su tutta la rete vendita a 48 ore, in cui è possibile provare Nissan LEAF nella vita di tutti i giorni per conoscere il piacere di guida in elettrico: accedere liberamente alle ZTL delle città italiane, usufruire gratuitamente dei parcheggi con strisce blu e ricaricare le batterie con la ricarica domestica e presso le colonnine pubbliche. Dotata di tecnologia di assistenza alla guida, Nissan LEAF dispone dell’Intelligent Cruise Control che mantiene la vettura alla giusta distanza dal veicolo che precede e dell’e-Pedal che permette di accelerare e frenare con un solo pedale, mentre recupera energia elettrica. Il parcheggio può essere effettuato in modalità autonoma.

I clienti dell’iniziativa E-ASY ELECTRIC inoltre potranno usufruire di condizioni vantaggiose per l’acquisto della nuova JuiceBox di Enel X e aumentare il bonus in bolletta fino a 360 euro, scegliendo l’offerta SPECIALE LUCE 360. Progettata e sviluppata in Italia e realizzata in plastica riciclata nel pieno rispetto dell’ambiente e dei principi di economia circolare, la nuova infrastruttura di ricarica domestica si gestisce anche da remoto attraverso l’App JuicePass. Per questa iniziativa è stata scelta la JuiceBox Pro Cellular, dotata di connettività Wi-fi, Bluetooth, e connettività cellulare LTE per garantire la connessione in qualsiasi luogo. Acquistabile sul sito Enel X Store è disponibile nella versione senza cavo con una potenza da 3,7 o da 7,4kW.

Leggi di più

Auto, In evidenza Commenti (0) |

Audi e-tron: ricarica intelligente e ancora più rapida

Audi e-tron 55 quattro e Audi e-tron Sportback 55 quattro portano al debutto la ricarica a corrente alternata (AC) a 22 kW. Un valore di riferimento che si aggiunge alla possibilità di rifornire in corrente continua (DC) a 150 kW. Grazie al nuovo sistema di ricarica e-tron charging system connect divengono disponibili funzioni intelligenti come la registrazione dei consumi in base alle fasce orarie nelle quali l’energia è più conveniente e l’integrazione con l’impianto fotovoltaico domestico.

Digitalizzazione, trazione integrale quattro elettrica e rapidità di ricarica: ecco i pilastri della gamma Audi e-tron. I SUV a elettroni dei quattro anelli nelle versioni S e 55 quattro sono il punto di riferimento tra gli sport utility a zero emissioni per velocità di “rifornimento”, essendo in grado di ricaricare in corrente continua (DC) con potenze fino a 150 kW. In meno di mezz’ora è possibile ripristinare l’80% dell’energia all’interno della batteria. Un primato che Audi rafforza ulteriormente introducendo la ricarica a corrente alternata (AC) a 22 kW per Audi e-tron 55 quattro e Audi e-tron Sportback 55 quattro.

Audi e-tron 55 quattro e Audi e-tron Sportback 55 quattro possono essere equipaggiate con un secondo on-board charger – collocato alle spalle del radiatore anteriore – che consente di elevare da 11 a 22 kW la potenza massima di ricarica in corrente alternata. I tempi di rifornimento presso le stazioni pubbliche più diffuse si dimezzano e diviene possibile ripristinare 100 chilometri di autonomia in meno di un’ora. Il secondo on-board charger verrà dedicato, nel corso del 2021, anche alle varianti 50 quattro ed S.

e-tron charging system connect: gestione intelligente della ricarica domestica
Il nuovo sistema di ricarica domestica e-tron charging system connect nasce per operare con potenze fino a 22 kW in AC, garantendo il rifornimento integrale in circa 4 ore della batteria da 95 kWh di Audi e-tron 55 quattro e Audi e-tron Sportback 55 quattro. Il sistema connect si avvale di un’unità di comando con display touch LED da 5 pollici e di un supporto a parete. Il collegamento in rete mediante Wi-Fi ne consente il controllo mediante l’app myAudi e l’aggiornamento over-the-air. Perché la nuova tecnologia di ricarica domestica operi al meglio, Audi raccomanda un collegamento trifase da 400 Volt.

Oltre al rifornimento domestico sino a 22 kW in AC, il sistema e-tron charging system connect – in combinazione con un Home Energy Management System (HEMS) – offre molteplici funzioni intelligenti. Il sistema può “leggere” il fabbisogno energetico delle altre utenze e adeguare la ricarica in funzione della potenza residua, così da evitare il sovraccarico della rete. In aggiunta, la protezione tramite PIN scongiura gli utilizzi non autorizzati e il Cliente può stabilire delle priorità individuali, ad esempio la ricarica in fasce orarie economicamente più vantaggiose. Se l’abitazione dispone di un impianto fotovoltaico, l’auto può utilizzare in modo preferenziale la corrente autoprodotta; in questo caso, il sistema integra nella programmazione della ricarica anche gli orari in cui è previsto un maggiore irraggiamento solare.

Audi con Alpiq e AGN Energia: ricarica da casa 100% sostenibile per BEV e PHEV
Alpiq, partner di Audi Italia, ha le competenze necessarie per la gestione degli HEMS. La collaborazione della Casa dei quattro anelli con Alpiq e AGN Energia garantisce ai Clienti full electric e plug-in hybrid di Audi una ricarica domestica estremamente semplice. Il pacchetto “all inclusive” prevede un sopralluogo gratuito effettuato da una rete di tecnici specializzati presenti in tutta Italia, incaricati di redigere un preventivo lavori per l’installazione del sistema di ricarica Audi.

I Clienti dei modelli elettrici e ibridi plug-in dei quattro anelli beneficiano di un ulteriore vantaggio: diviene possibile accedere a una tariffa di ricarica flat, denominata easy home charging, declinata in due configurazioni. La tariffa standard – proposta a 110 euro al mese (IVA e imposte escluse) – prevede una fornitura di energia sino a 5.000 kWh all’anno, equivalenti a una percorrenza media di 20.000 km WLTP a bordo di Audi e-tron e Audi e-tron Sportback 55 quattro nonché a una ricarica completa, ogni giorno dell’anno, per tutti modelli della gamma ibrida plug-in Audi. La tariffa plus – proposta a 150 euro al mese (IVA e imposte escluse) – garantisce invece sino a 10.000 kWh annui, anche in questo caso generati esclusivamente da fonti rinnovabili, sufficienti perché Audi e-tron e Audi e-tron Sportback 55 quattro percorrano fino a 40.000 km l’anno.

Audi con Enel X: JuiceBox e sino a 22 kW in AC
Sempre in ambito domestico, Audi ha sviluppato con Enel X il pacchetto Ready for e-tron home riservato ai Clienti della gamma Audi e-tron. L’offerta, che agevola la fruizione della ricarica sino a 22 kW in AC, include il sopralluogo domestico, la consulenza per l’aumento della potenza elettrica dell’impianto di casa, la predisposizione del sistema di ricarica e la possibilità di scegliere la JuiceBox di Enel X con cavo integrato in tre diverse configurazioni di potenza in corrente alternata: 7,4 kW monofase, 11 o 22 kW trifase. La JuiceBox garantisce massima sicurezza, ha ingombri contenuti ed è corredata della funzione “intelligente” demand limitation per regolare l’erogazione d’energia in base al fabbisogno domestico. La ricarica è monitorabile a colpo d’occhio grazie ai LED integrati nella JuiceBox e può essere gestita con gli appositi comandi oppure, optando per la versione Pro Cellular, anche da remoto con lo smartphone.

Ricarica pubblica: 184mila stazioni in 25 Paesi con il servizio Audi e-tron Charging Service
Per facilitare la vita di chi guida elettrico, la Casa dei quattro anelli propone ai propri Clienti, oltre alle soluzioni per la ricarica domestica nate dalla collaborazione con i partner Alpiq ed Enel X, un accesso semplificato a circa 184.000 stazioni in 25 Paesi europei mediante il servizio di ricarica Audi e-tron Charging Service. A corrente alternata come a corrente continua, per un “pieno” d’energia è sufficiente un’unica scheda e un unico contratto ed è inoltre possibile accedere a condizioni agevolate alla rete ad alta capacità IONITY.

Leggi di più

Green News Commenti (0) |

Enel, a Vallelunga il primo circuito Smart Racing d’Italia

Enel X continuerà a testare le sue tecnologie di ricarica delle auto elettriche e per il motorsport sul circuito di Vallelunga, vicino Roma. La business line del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e soluzioni digitali, ha infatti rinnovato la partnership con l’autodromo gestito da ACI Vallelunga, con l’obiettivo di creare il primo Hub dell’e-mobility e Smart Racing Circuit d’Italia.

Il circuito di Vallelunga, grazie alla lunghezza della pista, consente di poter ricaricare e scaricare in sicurezza e in modo efficace i veicoli elettrici rivelandosi per Enel X il luogo ideale per effettuare i test di compatibilità delle auto con tutte le infrastrutture di ricarica esistenti e in via di sviluppo. A Vallelunga infatti saranno provati più di 20 modelli di auto elettriche ogni anno e l’Enel X Lab gestirà anche i test di impatto elettrico sulla rete (power quality), preservandone la stabilità.

“La conferma della partnership con Vallelunga rafforza un binomio che in questi anni ha consentito a Enel X di diventare un punto di riferimento nel settore del motorsport e di promuovere la diffusione della mobilità elettrica nel Paese – ha commentato Alberto Piglia, responsabile e-mobility di Enel X. “Il circuito di Vallelunga rappresenta, per la lunga storia e il know-how del team di professionisti che ci lavorano, un polo strategico per lo sviluppo delle tecnologie di ricarica”.

Enel X installerà all’interno dei box dell’autodromo di Vallelunga caricatori ad alta potenza (fino a 120 kW) che permetteranno di ricaricare 7 veicoli contemporaneamente. Si tratta di high charger all’avanguardia che contribuiranno a rendere Vallelunga il primo Smart Racing Circuit d’Italia. Inoltre, all’interno del Centro di guida sicura di Vallelunga verrà realizzato l’X-Room, uno spazio dedicato alla mobilità elettrica di Enel X che potrà essere utilizzato come sala meeting.

“Siamo lieti di poter continuare la collaborazione con Enel X e di mettere a disposizione i nostri impianti per l’importante attività di sviluppo dei progetti in ambito del motorsport e della mobilità elettrica – ha dichiarato Carlo Alessi, presidente ACI Vallelunga S.p.A. “Grazie alla tecnologia di cui Enel X ha dotato i nostri impianti, l’Autodromo è considerato ormai una struttura all’avanguardia in Europa per le attività di ricerca e sviluppo e di testing, presentazione e lancio di veicoli elettrici”.

Leggi di più

Interviste Commenti (0) |

Enel X: Nella mobilità elettrica pronti alla fase

La sostenibilità è alla base delle scelte di business di Enel e passa anche dalla mobilità elettrica. Intervista all’amministratore delegato di Enel X, Francesco Venturini (Fonte: Il Sole 24 ore)

La sostenibilità è al centro della strategia del gruppo Enel. Come si declina in Enel X?
«La sostenibilità è alla base delle scelte di business di Enel e le attività Enel X, nell’ambito dell’elettrificazione dei consumi, dell’efficienza energetica e della promozione di attività che applichino i principi dell’economia circolare, ne sono la dimostrazione- come spiega l’amministrastore delegato di Enel X, Francesco Venturini – Stiamo progressivamente creando un ecosistema capace di sfruttare le potenzialità offerte dalla digitalizzazione per creare valore economico, sociale e ambientale per tutti i nostri clienti. Le sfide sono molteplici e vanno dallo sviluppo di infrastrutture e tecnologie per la ricarica dei veicoli elettrici alle soluzioni di illuminazione e gestione dei flussi di energia per le pubbliche amministrazioni, passando per le offerte di servizi per l’efficienza energetica per i privati e per l’industria».

Soffermiamoci sulla mobilità elettrica. In che direzione si sta andando? E quali sono gli interventi e gli investimenti di Enel?
«La direzione mi sembra ormai chiara e lo dimostrano le scelte effettuate ormai dalla quasi totalità delle case automobilistiche che stanno investendo pesantemente sulla mobilità a zero emissioni. Come dimostrano gli ultimi dati sulle vendite, chi compra un’auto elettrica lo fa prendendo in considerazione prima di tutto veicoli ibridi plug-in, poi quelli elettrici e solo successivamente quelli tradizionali. La tecnologia sta evolvendo velocemente così come le abitudini dei consumatori, anche se il vero cambiamento avverrà tra qualche mese quando entreranno sul mercato i primi modelli accessibili al grande pubblico e quando, anche grazie al nostro contributo, si espanderà in maniera capillare l’infrastruttura di ricarica in città e fuori».

Parliamo proprio delle ricariche, uno dei temi su cui si dibatte sempre. A che punto è il vostro piano di copertura?
«Il nostro compito è quello di offrire le tecnologie per la ricarica privata e di realizzare una infrastruttura pubblica che elimini la barriera psicologica di restare a secco di energia lungo la strada. Abbiamo compiuto importanti passi in avanti e in Italia è ora possibile viaggiare da nord a sud contando su una rete di 15mila punti di ricarica pubblici di cui quasi 11mila di Enel X. Diciamo che la fase uno, quella di garantire una copertura capillare di tutto il Paese è conclusa, ora inizia una fase altrettanto importante che ci vedrà, nei prossimi 2 anni, rafforzare molto la presenza dei punti di ricarica nelle grandi aree metropolitane e installare infrastrutture di ricarica sempre più potenti lungo le tratte extraurbane e la rete autostradale».

L’emergenza Covid-19 ha cambiato le prospettive e il modo di vivere. Voi immaginate le città circolari, la pandemia può accelerare o rallentare questo percorso?
«La pandemia ci ha messo di fronte a una inevitabile scelta: proseguiamo con attività e vecchi modelli divenuti ormai insostenibili oppure modifichiamo il nostro approccio avendo maggiore attenzione alle scelte e alla tutela dell’ambiente in cui viviamo. Un processo che va applicato a tutti i livelli e che presenta enormi opportunità di cambiamento e crescita. Le città circolari sono parte integrante del processo di transizione energetica che apparentemente si è interrotto qualche mese fa, ma che invece continua a muoversi nella stessa direzione. Proprio a questo proposito Enel ha realizzato il terzo studio “Città circolari – Le città di domani”, un’analisi dei benefici economici, sociali e ambientali, che i paesaggi urbani del futuro possono trarre da un approccio basato sull’economia circolare. Un tassello importante per le città del futuro è certamente la diffusione della mobilità elettrica anche nei servizi ai cittadini ed è per questo che già da qualche anno stiamo investendo in Sud America e in Spagna sullo sviluppo di progetti per il trasporto pubblico sostenibile. Ad oggi abbiamo fornito alle compagnie locali di settore 991 bus elettrici nelle grandi aree metropolitane di Santiago del Cile, Bogotà, Montevideo e Barcellona. Un numero destinato a crescere in tutto il Sud America, grazie al recente accordo che abbiamo stretto con la società di investimento AMP Capital, in Europa ed in Nord America, tutti mercati in cui Enel X è molto attiva. Siamo convinti che una corretta ripresa dell’intero comparto economico è possibile solo se continuiamo a puntare sull’accelerazione degli investimenti nel campo della sostenibilità e della digitalizzazione».

Leggi di più

In evidenza, Interviste Commenti (0) |

Mobilità elettrica: BCC Energia e Enel X uniscono le forze

Intesa tra Enel X e BCC Energia per dare impulso alla mobilità elettrica nelle città, nelle aree metropolitane, nei piccoli Comuni e nelle aree interne del Paese. Intervista a Federico Caleno ed Augusto dell’Erba.

BCC Energia, il Consorzio delle Banche di Credito Cooperativo che supporta le BCC nei servizi in ambito energetico, ed Enel X, la business line del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e soluzioni digitali, hanno sottoscritto un importante Accordo quadro in materia di mobilità sostenibile: l’intesa prevede, infatti, una partnership per la fornitura di materiali e servizi per l’installazione, gestione e manutenzione di infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici (auto, furgoni, motoveicoli…) presso le sedi e le filiali delle Banche di Credito Cooperativo.

La mobilità elettrica è il nuovo tassello che si inserisce nel mosaico delle azioni e degli interventi che il Credito Cooperativo mette in campo per transitare verso la sostenibilità energetica e un futuro più green. Un mosaico già composto dalla promozione e dall’uso di fonti rinnovabili di energia, dall’efficientamento degli impianti e dal monitoraggio dei consumi.

Solo nel 2019, attraverso il Consorzio BCC Energia, il Credito Cooperativo ha evitato l’immissione in atmosfera di 35.567 tonnellate di CO2. Le BCC e le imprese socie o clienti aderenti al Consorzio, nel 2019, hanno infatti consumato 125.199.391 KWh di energia green (generata da fonti rinnovabili) a condizioni agevolate, con un risparmio di 1,3 milioni di euro.

La nuova partnership permetterà di diffondere anche nei piccoli centri e nelle aree interne, oltre che nelle città e nelle aree metropolitane, la cultura e le prassi di mobilità sostenibile grazie alla capillarità che caratterizza le Banche di Credito Cooperativo, unita alle soluzioni tecnologiche innovative di Enel X, che già opera sull’intero territorio nazionale. Ad oggi infatti sono più di 10.500 i punti di ricarica installati dall’azienda in tutto il Paese, con l’obiettivo di toccare quota 28mila entro il 2022. Nello specifico, le sedi e le filiali delle Banche di Credito Cooperativo potranno accedere ai servizi dedicati alla mobilità sostenibile di Enel X, attraverso la vasta gamma di infrastrutture di ricarica che consentono di ricaricare i veicoli elettrici presenti sul mercato.

“Favorire la diffusione delle colonnine di ricarica di veicoli elettrici presso le BCC conferma l’attenzione ai territori propria delle banche di comunità, con l’obiettivo di sostenere attivamente la transizione green e di promuovere stili di vita sostenibili”, ha detto il Presidente di BCC Energia e di Federcasse (la Federazione nazionale delle BCC), Augusto dell’Erba.

Enel C vs BCC

“La diffusione della mobilità elettrica è l’obiettivo principale di Enel X ed è raggiungibile grazie anche agli accordi con le più importanti aziende italiane – ha dichiarato Federico Caleno, responsabile e-mobility Italia di Enel X – la partnership con BCC Energia è la testimonianza del nostro impegno e ci permette di fornire le nostre tecnologie innovative per la ricarica di veicoli elettrici ai soci e ai clienti delle Banche di Credito Cooperativo presenti in tutto il Paese”.

Leggi di più