Motori Green è tutto ciò che c'è da sapere sul mondo dei motori elettrici.

L’azienda modenese 100% elettrica riversa l’esperienza fatta in MotoE nelle versioni RS, mentre per chi vuole scendere in pista arriva il Kit Corsa Clienti per la Ego+

Fresca di rinnovo del contratto come fornitore unico per la MotoE fino a fine 2022, Energica spinge sul pedale della sportività introducendo le versioni RS (Reparto Sportivo) dedicate ai modelli “+” al top delle prestazioni: Ego+, Eva Ribelle, Eva EsseEsse9+. 

Nata 10 anni fa proprio con una sportivissima elettrica da pista (la eCRP), Energica rinsalda le proprie radici racing con le versioni RS che, grazie a una mappatura specifica di motore e batteria ricevono un sensibile upgrade prestazionale (-2 decimi sullo 0-100 km/h, coperto ora in 2,6 secondi) ed emozionale. Le versioni RS saranno dotate di una grafica dedicata e dello storage kit di serie, come pure di tutto il meglio della produzione Energica: fast charge, display TFT da 4.3’’, Traction Control, Cruise Control, Park Assistant, Catena Regina 525 O-Ring. Eva Ribelle RS ed Eva EsseEsse9+ RS avranno di serie anche la porta USB (optional su Ego+ RS). In opzione il Keyless System.

A fianco dei MY2021 RS restano in gamma i modelli e gli allestimenti MY2021 con power unit da 13,4 kWh o da 21,5 kWh.

Kit Corsa Clienti

Ma non finisce qui, perché per la Ego+, la base tecnica delle Ego Corsa da MotoE, è ora disponibile il nuovo Kit Corsa Clienti. Dedicato a chi vuole viviere le emozioni della MotoE con una moto al massimo delle sue potenzialità, si compone di una serie di upgrade tecnici sviluppati e testati in pista dal Team Energica, come impianto frenante e sospensioni di derivazione racing.

Dellorto e Ride Vision

Ma i piani di Energica non si fermano certo al mondo racing: proseguono infatti due collaborazioni importantissime. La prima è la partnership con Dellorto per lo sviluppo di un powertrain destinato a ciclomotori e motocicli elettrici, già in fase avanzata di test e vicino alla commercializzazione, con l’obiettivo di fare grandi numeri equipaggiando veicoli di grandi costruttori italiani e stranieri.

La seconda è quella con Ride Vision, azienda israeliana all’avanguardia nel settore degli ADAS al lavoro su un sistema di sicurezza che interviene per proteggere il motociclista in situazioni di potenziale pericolo, come un sorpasso azzardato o una frenata improvvisa. Qualcosa che si avvicina, nel mondo delle due ruote, all’autopilot di Tesla, e dello sviluppo del quale è entrata a far parte anche Energica. 

Inserisci un commento