Motori Green è tutto ciò che c'è da sapere sul mondo dei motori elettrici.

Auto, In evidenza Commenti (0) |

CUPRA Born

CUPRA dà inizio a una nuova era con la produzione del suo primo
modello 100% elettrico.

Primo modello elettrico CUPRA
Con un DNA 100% CUPRA e un design scolpito e ricercato ispirato al quartiere El Born di Barcellona, CUPRA Born esce dalla linea di produzione nelle sue prime unità pronta a dimostrare che un’auto elettrica può essere sinonimo di emozione, nonché connubio perfetto di prestazioni ed elettrificazione.


CUPRA Born rappresenta un punto focale dell’espansione internazionale di CUPRA. Con questo nuovo modello, l’azienda intende aumentare il mix del marchio fino al 20% del totale e raggiungere nuovi mercati internazionali, soprattutto i Paesi maggiormente elettrificati.
CUPRA Born è già ordinabile e sarà disponibile nei CUPRA Garage a partire dal prossimo mese di novembre,

Leggi di più

Auto, Green News Commenti (0) |

Porsche presenta il futuristico prototipo Mission R

In occasione dell’inizio del salone IAA MOBILITY 2021 in programma a Monaco di Baviera dal 7 al 12 settembre, Porsche presenta una spettacolare anteprima del futuro dell’auto. La concept car Mission R coniuga tecnologie d’avanguardia e materiali sostenibili, come la plastica rinforzata con fibre naturali, con la passione per le competizioni. Oltre a un design futuristico, il prototipo da competizione a trazione completamente elettrica e dal profilo estremamente ribassato, presenta i tratti caratteristici delle sportive prodotte dalla Casa di Stoccarda-Zuffenhausen. I due motori elettrici di nuova concezione della Porsche Mission R erogano fino a 800 kW (1.088 CV) nella cosiddetta “modalità di qualificazione”. La batteria con capacità di circa 80 kWh e l’innovativo sistema di recupero consentono di effettuare gare di velocità (Sprint Race) senza perdita di potenza.

“Porsche è il marchio per le persone che realizzano i loro sogni. Questo vale anche per gli sport motoristici. Mettiamo alla prova la nostra capacità innovativa sui circuiti di gara, dimostriamo coraggio nel seguire nuove rotte e affasciniamo gli automobilisti con prestazioni di guida sportive”, ha dichiarato Oliver Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG. “Oltre a partecipare al Campionato Mondiale di Formula E, ci accingiamo ora a fare un ulteriore grande passo avanti nella mobilità elettrica. La concept car che presentiamo rappresenta la nostra visione degli sport motoristici con vetture completamente elettriche per i clienti. La Mission R incarna tutto ciò che fa di Porsche un marchio forte: prestazioni, design e sostenibilità”.

Gli sport motoristici riservati ai clienti godono di grande considerazione in Porsche. Da quando è nata la Porsche Carrera Cup Deutschland, 31 anni fa, la Casa costruttrice di auto sportive ha prodotto e spedito da Weissach più di 4.400 vetture in versione Cup. Nel mondo si svolgono complessivamente 30 campionati monomarca basati su queste vetture da corsa affidabili e ad alte prestazioni. L’ultima versione della 911 GT3 Cup è stata introdotta solo all’inizio della stagione sportiva 2021 e si basa sulla generazione di modelli 992. La Porsche Mission R offre un’indicazione di quello che potrebbe essere il futuro delle serie monomarca con vetture a trazione completamente elettriche.

La sportiva a trazione integrale, in grado di sviluppare poco meno di 1.100 CV in “modalità di qualificazione”, accelera da zero a 100 km/h in meno di 2,5 secondi. La velocità massima è di oltre 300 km/h. In pista, il prototipo elettrico ha registrato lo stesso tempo sul giro dell’attuale Porsche 911 GT3 Cup. Grazie a motori elettrici e celle della batteria di nuova concezione – tutti dotati di un innovativo raffreddamento diretto dell’olio – la concept Porsche Mission R eroga una potenza costante di 500 kW (680 CV) in “modalità gara”. Il cosiddetto derating, cioè la riduzione della potenza della batteria dovuta a condizioni termiche, è stato eliminato. Un motore elettrico con una potenza fino a 320 kW (435 CV) alimenta l’asse anteriore, mentre al posteriore vengono trasferiti al massimo 480 kW (653 CV). L’avanzata tecnologia a 900 volt e il sistema Porsche Turbo Charging consentono di caricare la batteria dal 5 all’80% di SoC (stato di carica) semplicemente con una pausa di soli 15 minuti durante le corse. La ricarica può essere effettuata fino a 340 kW. La Mission R vanta anche un aggiornamento del sistema Porsche Active Aerodynamics (PAA) con sistema di riduzione della deportanza DRS sul frontale e sull’alettone posteriore. Questo comprende tre feritoie su ciascuna delle due prese d’aria laterali del muso e un’ala posteriore regolabile composta da due sezioni.

Oltre a sfruttare un innovativo concetto di propulsione elettrica a batteria, la concept car si distingue per una carrozzeria orientata alla riduzione di CO2 e alla sostenibilità: è in gran parte realizzata in plastica rinforzata con fibre naturali (NFRP), in cui il materiale di base è costituito da fibre di lino provenienti dalla produzione agricola. Questo materiale ecologico è stato utilizzato anche per il bordo dello spoiler anteriore, il diffusore e le minigonne laterali. L’NFRP è stato ampiamente impiegato per la realizzazione degli interni della Mission R, fra cui i pannelli interni delle portiere, la paratia posteriore e i sedili.

La progettazione degli interni risulta focalizzata sul guidatore in tutti gli aspetti. Un display posizionato ergonomicamente tra i comandi sul volante visualizza i dati rilevanti durante la corsa. Il monitor sopra la colonna dello sterzo visualizza le immagini riprese dalle telecamere degli specchietti laterali e dalla telecamera dello specchietto retrovisore centrale. Un display a sfioramento a destra del sedile può essere utilizzato, ad esempio, per richiamare i dati biometrici del conducente. All’interno dell’abitacolo vi sono numerose altre telecamere che possono essere usate per fornire sequenze emozionanti per una trasmissione in diretta.

Con il progetto Mission R, Porsche porta le corse reali più vicino che mai a quelle virtuali. Il modulo di guida monoscocca funge anche da simulatore di Esports e ne riproduce esattamente la forma. La struttura di sicurezza in materiale composito in fibra di carbonio unisce un elevato potenziale di protezione per il pilota a un peso ridotto e a una linea inconfondibile. Gli ingegneri e i designer di Porsche hanno ribattezzato “esoscheletro” la struttura del tetto in carbonio di nuova concezione, che integra la gabbia di sicurezza e la superficie del tetto. Con i suoi 4.326 millimetri di lunghezza, la Porsche Mission R è leggermente più corta dell’attuale serie 718 Cayman; in compenso è notevolmente più larga con i suoi 1.990 millimetri e decisamente più bassa, avendo un’altezza esterna di 1.190 millimetri.

Negli ultimi anni, attraverso gli studi concettuali Mission E (2015) e Mission E Cross Turismo (2018), Porsche ha fornito un’anteprima inequivocabile della sua prima serie di futuri modelli sportivi a trazione completamente elettrica. La berlina sportiva Porsche Taycan (2019) e il cross-utility vehicle Taycan Cross Turismo (2021) ricordano da vicino le due concept car in termini di estetica e tecnologia, e sono già state introdotte con successo sui mercati mondiali – missione compiuta, per intenderci. Con la Mission R, Porsche presenta ora la sua visione di come sarà in futuro il mondo delle competizioni automobilistiche riservate ai clienti. Il prototipo ha debuttato oggi in anteprima mondiale all’IAA MOBILITY di Monaco di Baviera.

Leggi di più

Aprilia eSR2

Il DNA corsaiolo della casa di Noale si trasferisce anche nelle vie della città: ecco eSR2, il nuovo monopattino elettrico di Aprilia.

Anche Aprilia si getta nella mischia dei monopattini elettrici: dopo il modello eSR1 uscito lo scorso anno, la sua gamma si arricchisce con il più sportivo eSR2

DOPPIA FORCELLA
Pulito ed elegante il design, che si caratterizza per la grafica sportiva, ma soprattutto per la presenza degli steli cromati delle due sospensioni anteriori, che permettono di attutire i colpi e le vibrazioni delle irregolarità del manto stradale.

Motore potente

L’Aprilia eSR2 è spinto da un motore brushless da 350 W, collegato a una generosa batteria da 288 Wh che dovrebbe garantire un’autonomia superiore ai 25 km. Come per il Ducati City Cross-E, le modalità di guida sono tre:

  • Eco – velocità limitata a 6 km/h, per muoversi nelle aree pedonali
  • Drive – velocità limitata a 20 km/h, per massimizzare l’autonomia
  • Sport – velocità limitata a 25 km/h, per muoversi con maggior rapidità 

Gli pneumatici da 10” hanno la camera d’aria per migliorare il comfort in movimento. Oltre a quella anteriore, è presente anche una sospensione a molle al posteriore. Due freni a tamburo davanti, mentre dietro agisce il freno motore. Completa la dotazione di sicurezza: campanello sul manubrio, fari a LED davanti e dietro, grafiche catarifrangenti su tutto il telaio.

App dedicata
Anche il monopattino di Aprilia può essere abbinato alla app dedicata (sviluppata da Italdesign, simile a quella usata da Ducati ma con la grafica adattata alla casa di Noale), da cui tenere sotto controllo funzioni e prestazioni del mezzo, il livello di carica della batteria, la distanza percorsa e l’ultima posizione memorizzata. La app è gratuita, e disponibile su Google Play e App Store.

PREZZO
Già disponibile presso i negozi della grande distribuzione, nei retailer di elettronica di consumo e nei principali store online, Aprilia eSR2 è venduto al prezzo consigliato di 559 euro. Nel prezzo è inclusa l’assicurazione Tutela Famiglia di AXA Assistance.

Leggi di più

Auto, In evidenza Commenti (0) |

CUPRA UrbanRebel Concept

CUPRA mostra uno scorcio della futura urban car elettrica dell’azienda con la CUPRA UrbanRebel Concept.

CUPRA UrbanRebel Concept coniuga elettrificazione pura, sostenibilità e performance con l’emozionante estetica del mondo virtuale, anticipando così un’idea del futuro linguaggio stilistico che sfoggerà la urban elettrica che sarà lanciata nel 2025.

La competizione è un elemento chiave del DNA di CUPRA, motivo che ha portato l’azienda a voler presentare in primis la propria visione della urban car 100% elettrica in versione racing che sfoggia un’immagine audace, emozionante e grintosa: CUPRA UrbanRebel Concept.


CUPRA UrbanRebel Concept elettrica sarà svelata virtualmente settimana prossima per fare successivamente il debutto al pubblico in occasione del Salone Internazionale IAA di Monaco di Baviera.

Leggi di più

Eco Wash System, passione e rispetto per l’ambiente

Eco Wash System è un servizio per la cura di auto, moto, caravan, camper e mezzi da lavoro.
Il loro denominatore comune è quello di rispettare l’ambiente, evitando gli sprechi d’acqua e l’utilizzo di detersivi altamente nocivi per l’uomo e per la Terra.

In cosa si differenzia il vostro servizio rispetto ai vostri competitors?
Eco Wash System si prende cura dei mezzi dei clienti in maniera dettagliata, il nostro focus è il risparmio di tempo, diamo la possibilità di evitare code e attese negli autolavaggi, e di ritrovarsi in un ambiente pulito senza minimo sforzo, a noi piace pensare che possano continuare a dedicare il loro tempo in ciò che più appassiona,  interessa o necessita fare, siamo soddisfatti di far si che dopo una giornata di lavoro possano fare il viaggio di ritorno in un ambiente curato e pulito, così come dopo un allenamento, o ancora dopo lo shopping.
Non è il cliente che cerca il tempo da dedicare al mezzo ma mettiamo a disposizione il nostro.

Spreco dell’acqua e attenzione ai prodotti di detersione, come ottimizzate il primo e quali sono i fattori importanti dei vostri prodotti per la tutela dell’ambiente.
L’acqua si sa è un bene prezioso del quale ancora oggi non tutti possono usufruire allo stesso modo, il fatto che in buona parte del paese sia un bene facilmente fruibile fa si che venga sottovalutato l’uso a volte spropositato o inappropriato, viene anche sottovalutato il fatto che la grande quantità viene ridotta dall’inquinamento ambientale che influisce anche sulla potabilità.
Aver trovato un’alternativa all’utilizzo di questo bene prezioso per detergere i veicoli ci rende orgogliosi e rispettosi dell’ambiente in cui viviamo, prendersi cura dell’auto è di uso comune, negli spazzi addetti al classico metodo sono spesso visibili lunghe code di attesa, così come sono presenti molti spazzi addetti al lavaggio self, in entrambe le situazioni l’uso di acqua è spropositato, vorremmo tanto che la gente si rendesse conto che un metodo alternativo esiste, e che questa alternativa è un bene sia per l’ambiente che per noi stessi.
Il nostro metodo ci permette di usare quantità ridotte di prodotti che si potrebbero disperdere nell’aria, non lasciano alcun residuo nell’ambiente, non inquinano, siamo molto attenti alla scelta dei prodotti e alla loro gestione.

Lavaggio a mano, è una procedura che può ridurre gli sprechi ed è vantaggiosa rispetto ai più evoluti car wash totalmente automatizzati?
Assolutamente sì, evitare gli sprechi è appunto il nostro obbiettivo, sprechi di acqua e di tempo, i clienti dovrebbero soffermarsi su queste importanti possibilità.

Il futuro del lavaggio secondo eco wash system.
Il futuro del lavaggio è proprio il nostro metodo, viviamo in un’era smart, dove delivery e a domicilio sono diventati termini di uso comune, che non si limitano solo al food, ma a molto più di quel che avremmo immaginato, prenotare un lavaggio auto a domicilio oggi è possibile, eco wash system per il futuro si augura la sensibilizzazione dei clienti verso il pianeta, e il rispetto per il proprio tempo.

Leggi di più

News Commenti (0) |

Audi e-tron 2022: look esclusivo e ricarica rapida

Audi e-tron 2022: look esclusivo e ricarica rapida

  • Inedito pacchetto estetico S line black edition: look muscolare, finiture total black, inserti arancio, cerchi in lega da 21” e rivestimenti interni sostenibili
  • Caricatore di bordo supplementare esteso alle versioni d’ingresso Audi e-tron e Audi e-tron Sportback 50 quattro: 22 kW la potenza massima di ricarica in corrente alternata
  • Tempi di rifornimento dimezzati presso le colonnine pubbliche più diffuse e in ambito domestico: il “pieno” d’energia in 3,5 ore

 

In vista del 2022, la vocazione sportiva di Audi e-tron e Audi e-tron Sportback viene ulteriormente sottolineata dall’esclusivo pacchetto S line black edition. Al look muscolare dei SUV elettrici dei quattro anelli si accompagna l’estensione alle versioni entry level 50 quattro della disponibilità del secondo on-board charger. La potenza massima di ricarica in corrente alternata (AC) passa da 11 a 22 kW: si dimezzano i tempi di rifornimento presso le colonnine più diffuse in Italia.

Puoi accedere alle informazioni cliccando qui.

Qualora la pagina non si visualizzasse, ti invitiamo ad accedere al sito stampa.volkswagengroup.it tramite il tuo browser.

Grazie e cordiali saluti.

Audi
Audi Italia Press & P.R.
VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A.

Modo.volkswagengroup.it
modo.volkswagengroup.it

Viale G.R. Gumpert, 1
37137 Verona – Italia
Tel. +39 045 8091130


Leggi di più

Auto, In evidenza Commenti (0) |

La Volkswagen ID.4 è World Car of the Year 2021

La World Car of the Year 2021 è una Volkswagen: il nuovo SUV 100% elettrico ID.4 ha prevalso sulle altre candidate provenienti da tutto il mondo.
I World Car Awards sono assegnati da oltre 90 giornalisti di 24 Paesi, che eleggono le migliori innovazioni sul mercato mondiale dell’auto. 

“Siamo molto felici che la nostra ID.4 sia stata nominata World Car of the Year”, ha dichiarato il CEO della marca Volkswagen Ralf Brandstätter. “Non solo perché questo premio è tra i più importanti al mondo, ma anche perché la giuria ha in questo modo premiato anche una grande idea e una grande squadra. Il primo modello ID. pensato per i mercati di Europa, Cina e Stati Uniti d’America porta la nostra strategia elettrica in tutto il mondo. Un’auto convincente, una grande ambizione e… il premio World Car of the Year? È la ciliegina sulla torta”, ha aggiunto Brandstätter.

Continue Reading

Leggi di più

Auto, In evidenza Commenti (0) |

Aston Martin, piani di elettrificazione

Entro la fine dell’anno, il famoso brand di automobili inglese, farà il primo passo verso i sistemi ibridi con la famigerata supercar Valhalla che farà da filo conduttore tra l’attuale generazione endotermica e le future varianti ibride e naturalmente elettriche.

Aston Martin Valhalla

Come sappiamo da recenti indiscrezioni, Valhalla entrerà in produzione nel 2023 in seguito ad un accurato studio di progettazione avviato nel 2019. Sebbene l’auto sia in dirittura d’arrivo, resta ancora poco chiaro il sistema di propulsione che verrà adottato in quanto Aston Martin, in più occasioni, ha rivisto i piani di sviluppo.
La due posti a motore centrale potrebbe integrare il V8 biturbo da 4,0 litri elettrificato che a breve farà il suo debutto nella Mercedes-AMG GT73 4Matic 4 porte Coupé; non è chiaro però se gli spazi ridotti di Valhalla consentiranno ad Aston Martin di integrare la medesima unità elettrica da 204 Cv adottata dal brand tedesco. Si prevede una potenza assoluta vicino alla soglia dei 1.000 cavalli, puntando di fatto alla clientela di Ferrari SF90 e McLaren Speedtail.

Continue Reading

Leggi di più

Auto, In evidenza Commenti (0) |

Audi A6 e-tron concept: molto più di un esercizio stilistico

In occasione del Salone dell’auto di Shanghai 2021, debutta la berlina-coupé Audi A6 e-tron concept: anticipa un’innovativa gamma di vetture a zero emissioni basata sulla piattaforma nativa elettrica PPE (Premium Platform Electric). I primi modelli dotati del pianale PPE verranno presentati entro la fine del 2022: inizialmente apparterranno al segmento E, successivamente anche al segmento D. Tra le novità spiccano sia SUV della generosa luce da terra sia modelli fortemente dinamici dal baricentro ribassato, come la futura Audi A6 e-tron, testimonianza dell’eccezionale versatilità tecnica della piattaforma PPE.

Sintesi di eleganza e sportività, Audi A6 e-tron concept adotta, come accennato, il pianale Premium Platform Electric (PPE), garante di un marcato dinamismo e, al tempo stesso, di una spiccata fruibilità quotidiana. Caratteristiche sottolineate da un lato dall’autonomia sino a oltre 700 chilometri WLTP, dall’altro dallo scatto da 0 a 100 km/h in meno di quattro secondi.

Disegnata in galleria del vento: CX di 0,22 e specchietti laterali virtuali

Audi A6 e-tron è votata all’efficienza aerodinamica. Una caratteristica da sempre condivisa con la famiglia Audi A6, come testimoniato dal coefficiente di resistenza aerodinamica (CX) di 0,30 appannaggio della terza generazione di Audi 100: nel 1982 il riferimento assoluto della categoria.

Audi A6 e-tron concept

Oggi, Audi A6 e-tron concept scrive un nuovo capitolo di questa storia di successo, confermando come il Marchio coniughi forma e funzione. La show car dei quattro anelli può contare su di un CX di 0,22, di riferimento per il segmento E BEV. Una ridotta resistenza aerodinamica significa minori consumi di energia e, conseguentemente, maggiore autonomia.

Continue Reading

Leggi di più

In evidenza, Moto, News Commenti (0) |

Segway Apex H2. La moto ibrida elettrica e a idrogeno

Segway continua spedita sul progetto Apex e fissa già una data, il 2023 e anche il prezzo.

Segway presenta il concept di una moto ibrida a idrogeno ed elettrica, la Apex H2. Una specie di versione 2.0 dello stesso modello presentato nel 2019. Un progetto ambiziosissimo per Segway che sembra però l’azienda di proprietà di Ninebot sembra portare avanti con grande concretezza e convinzione. L’introduzione dell’alimentazione a idrogeno inserisce una variabile in più nel mercato delle emissioni zero.
La possibilità di rimuovere e sostituire le bombole di idrogeno permetterebbe di ridurre i tempi di rifornimento rispetto a una moto elettrica convenzionale. Questo tipo di alimentazione ha però lo svantaggio di doversi appoggiare a una rete di distribuzione ad oggi praticamente inesistente. 

L’Apex H2 ha un design futuristico, accattivante e decisamente al di fuori del giocoso family feeling a cui Segway ci ha abituati. D’altra parte qui entrano in gioco componenti emozionali oltre che tecnologiche e anche l’estetica diventa funzione e veicolo di contenuti. 
 

Secondo Segway, l’Apex H2 produrrà 60 kW (80 CV) di potenza e potrà accelerare da 0-100 km / h in quattro secondi. La velocità massima dovrebbe essere di 150 km / h. Uno degli aspetti più caratteristici è quello che entrambe le ruote sono montate su monopracci e che quindi sembrano fluttuare se si guarda la moto dal lato destro. 

L’Apex H2 per Segway non è un’idea, ma un vero e proprio progetto e afferma che verrà prodotta e anche in tempi piuttosto brevi. Nei piani infatti le prime consegne verranno effettuate nel 2023 e a un prezzo intorno ai 10.700 dollari. Segway è parte del colosso cinese Ninebot e questo rende più credibili anche le previsioni più fantascientifiche. Aspettiamo con curiosità di avere dettagli sull’evolversi del progetto.

Leggi di più